3 Maggio 2022

È attiva la piattaforma per la richiesta di contributi economici dedicata ai profughi ucraini accolti da parenti, amici e famiglie ospitanti

È online la piattaforma del Dipartimento della Protezione Civile che permette alle persone in fuga dalla guerra in Ucraina di richiedere il contributo di sostentamento per sé, per i propri figli, per i minori di cui si ha tutela legale.
Il provvedimento, della durata di tre mesi, prevede un contributo di €300 al mese per gli adulti più €150 al mese per ogni minore in carico.

  • Il contributo offre un primo sostegno economico ai profughi che
    hanno presentato domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea  e inoltre  hanno trovato una sistemazione autonoma, anche presso parenti, amici o famiglie.
  • Per richiedere il contributo è necessario avere il Codice Fiscale (indicato nella ricevuta della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea), un numero di cellulare e una email.
  • Per i minori che risultano privi di genitori o di tutori legalmente riconosciuti, occorrerà attendere il pronunciamento del tribunale dei minori in merito alla tutela, una volta ottenuta si potrà procedere alla richiesta del contributo aggiuntivo per il minore (il caso tipico di minore accompagnato da un adulto non direttamente imparentato con lui o con un grado di parentela che non comporta automaticamente la tutela del minore).
  • Non hanno diritto al contributo coloro i quali sono ospitati in strutture a carico dello Stato, delle Regioni o dei Comuni *(es. CAS, SAI, Alberghi di prima accoglienza).
  • Vademecum in italiano, inglese e ucraino con tutti i dettagli

IL SINDACO
Pierguido Vanalli

AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon Volantino272 KB